I diritti fondamentali dell’uomo secondo la Comunità Europea

 

Articolo I. Dignità umana

La dignità umana è inviolabile. Essa deve essere rispettata e tutelata.

 

Articolo II.                     Diritto alla vita

1 Ogni individuo ha diritto alla vita

2 Nessuno può essere condannato alla pena di morte né giustiziato.

 

Articolo III.                  Diritto all’integrità della persona

 

1 ogni individuo ha diritto alla propria integrità fisica e psichica.

2 Nell’ambito della medicina e della biologia devono essere in particolare rispettati:

*      Il consenso libero e informato della persona interessata, secondo le modalità definite dalla legge

*      Il divieto delle pratiche eugenetiche, in particolare di quelle aventi come scopo la selezione.

*      Il divieto di fare del corpo umano e delle sue parti in quanto tali, una fonte di lucro

*      Il divieto della clonazione riproduttiva degli esseri umani

Articolo IV.                 Proibizione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti

Nessuno può essere sottoposto a tortura, né a pene o trattamenti inumani o degradanti.

 

Articolo V.                   Proibizione della schiavitù e del lavoro forzato

1 nessuno può essere tenuto in condizioni di schiavitù o di servitù.

2 nessuno può essere costretto a compiere un lavoro forzato o obbligatorio

3 è proibita la tratta degli esseri umani.

 

Articolo VI.                 Diritto alla libertà e alla sicurezza

Ogni individuo ha diritto alla libertà e alla sicurezza

Articolo VII.              Rispetto della vita privata e della vita familiare

Ogni individuo ha diritto al rispetto della propria vita privata e familiare, del proprio domicilio e delle sue comunicazioni.

Articolo XI.            Libertà di espressione e di informazione

1 Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.

2 La libertà dei media ed il loro pluralismo devono essere rispettati

Articolo XX.                Uguaglianza davanti alla legge

Tutte le persone sono uguali davanti alla legge

Articolo XXI.                   Non discriminazione

1 è vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata, in particolare, sul sesso, la razza, il colore della pelle o l’origine etnica o sociale, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l’appartenenza ad una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, gli handicap, l’età o le tendenze sessuali.

2 Nell’ambito d’applicazione del trattato che istituisce la Comunità Europea e del trattato sull’Unione Europea è vietata qualsiasi discriminazione fondata sulla cittadinanza, fatte salve le disposizioni particolari contenute nei trattati stessi.

Home